Origine: Taiwan, Miaoli
Produttore: ?
Acquistato da: ebay – zen8tea – One Plum Flower Excellence Award < Oriental Beauty Organic Tea > Bai Hao

Alcuni tendono a snobbare questo tè, ritenendolo un tè “facile”, che non possa regalare grandi emozioni. Questi si sbagliano, è indubbio che l’Oriental beauty, sia un tè che a primo acchito si offra in tutta la sua generosità, che sia un tè dolce, molto femminile. Che questa sua immediatezza ne faccia un tè banale è del tutto falso. Ma come una bella donna non vuole che ci si fermi alle apparenze, ma vuole essere scoperto, vuole essere conosciuto nel profondo.

Gong fu cha – 6,5 gr di tè in teiera di vetro da 210 ml (7 oz) con  acqua Sant’Anna sorgente Rebruant 90°

One Plum Flower Oriental Beauty (photo © Christian Nicita)

One Plum Flower Oriental Beauty (photo © Christian Nicita)

0 – 0 :: lavaggio delle foglie, acqua dei piedi.

I – 20’’ :: giallo oro brillante con lievi particelle in sospensione.
Intenso, spiccano note tipiche di fiori campo, tra cui spiccano la camomilla, il girasole e la malva e lievi accenni di una mineralità bianca come pomice.
In bocca è morbido, di una delicatezza fanciullesca, dolce ma con un carattere sfuggente: è la sapidità minerale che si fa strada, giocando a nascondino, quasi un vedo non vedo. Il finale è lungo ed intenso ancora dolce, ma intessuto di note di mandorla acerba.

II – 20’’ :: giallo oro brillante con lievi particelle in sospensione.
Intenso, più pungente della precedente infusione, si avverte distintamente al naso una maggiore freschezza che si trasforma in sentori di fiori di montagna come il biancospino e la calendula; inizia ad insinuarsi un ricordo di miele millefiori. La mineralià emerge chiaramente chiedendo al degustatore di non fermarsi solo sulle note dolci, ma di usare la morbidezza, l’immediatezza di sapore per andare a scoprire le parti più spigolose, più nascoste, lì oltre, questa apparenza acqua e sapone.
In bocca è tutto confermato: l’ingresso è decisamente morbido, in questo assaggio si esalta la freschezza che domina ed asservisce la morbidezza, il cavo orale è letteralmente coinvolto in questo impasse tra note di fiori e miele millefiori che sostengo questa mineralità marina. Il finale è sorprendentemente e piacevolmente sapido.

III – 35’’ :: giallo oro antico con particelle in sospensione.
Intenso, le note di miele millefiori sono dominanti, i fiori sembrano essere secchi, appassiti ma sempre dolci; sotto fanno capolino la sorprendete mineralità di questo tè e accenni di speziatura di pepe bianco.
All’assaggio fanno la loro comparsa sulla scena i tannini che sostengono la mineralità e insieme danno struttura e tono. Questo tè non è più fanciullo, il carattere è deciso, dolce, delicato, signorile, ma ormai adulto. Non giudicatelo un tè facile, perché oltre la dolcezza, oltre la morbidezza si nasconde un universo che vuole essere esplorato. Il finale è dominato dalla presenza della mandorla fresca e dalla mineralità che vira verso una ferrosità ematica.

IV – 1’ :: giallo topazio con particelle in sospensione.
Intenso, d’impatto emerge uno sbuffo di pepe bianco, seguito dalle conferme delle note di miele millefiori, fiori secchi, e la mineralità che già al naso è decisamente ematica.
L’assaggio è capovolto la morbidezza e la dolcezza che è sono state le dominanti, lasciano il proprio posto ad un impatto più duro di tannini e sapidità chiaramente ematica. Ma questo cedere il posto non vuol dire che scompaiano, anzi arrivano subito dopo a lenire un cavo orale che vorrebbe urlare dopo questo l’impatto addolcendo, arrotondando, rendendo piacevole queste sensazioni dure. Così osserviamo in bocca un dispiegarsi di note di miele di castagno, frutta secca e mineralità salmastra che si allungano all’infinito.

One Plum Flower Oriental Beauty (photo © Christian Nicita)

One Plum Flower Oriental Beauty (photo © Christian Nicita)

Voto: 5 stelle (*****) 96/100

Da abbinare a dolci a base di miele, dolci con spezie chiare come cannella, dolci con frutta secca come rolls di miele e cannella, baklava, künefe, seada sarda, biscotti piparelli.
Piatti a base di carne di coniglio (ma senza pomodoro), funghi champignon ripieni, impepata di cozze, cernia alla piastra con erbe e fiori di montagna.